PIATTAFORMA TELEMATICA INTEGRATA

La Regione Siciliana ha intrapreso nell’ultimo decennio un percorso di modernizzazione che ha come obiettivo la creazione ed il consolidamento della c.d. società dell’informazione, ovvero una società in cui l’informazione e la comunicazione rappresentano gli elementi essenziali per poter operare efficacemente in tutte le sfere di attività del cittadino e delle istituzioni.Il piano d’azione per la realizzazione della società dell’informazione richiede una strategia d’intervento che deve comprendere organicamente molteplici iniziative infrastrutturali, fra queste, per l’appunto, la Piattaforma Telematica Integrata (PTI) che rappresenta il programma organico, strategico e pervasivo sui settori chiave dell’infrastruttura della Pubblica Amministrazione Siciliana e, come tale, elemento abilitante della strategia di sviluppo di lungo termine volta alla creazione ed al consolidamento della società dell’informazione.

In particolare, attraverso la sua realizzazione, la PTI mira a soddisfare i seguenti obiettivi strategici della Regione Siciliana:

  1. favorire e sostenere la comunicazione ed il miglioramento della qualità dei servizi con i cittadini, le imprese, le associazioni e le organizzazioni della Regione;
  2. facilitare l’accesso alle informazioni e ai servizi erogati direttamente o indirettamente, aumentando la trasparenza delle attività dell’Amministrazione;
  3. promuovere l’utilizzo delle tecnologie telematiche quali forti abilitatori dei processi di trasferimento della conoscenza e sviluppo della comunicazione nel territorio Regionale;
  4. dare continuità e slancio alle precedenti iniziative intraprese nell’ambito del piano di attuazione dell’e-Government dell’Amministrazione.

La realizzazione della PTI Sicilia rappresenta, certamente, uno dei primi tentativi organici di usare le leve delle moderne tecnologie dell’informazione e della comunicazione, con il loro grande potenziale di innovazione al servizio della crescita del territorio, attraverso un’Amministrazione Regionale rinnovata, decisamente orientata agli utenti, cittadini, associazioni ed imprese, fornitrice di moderni servizi, creatrice di valore “pubblico”, con cui sia facile interagire, anche da parte delle classi sociali più disagiate.

Nella costruzione della Regione Digitale, la PTI costituisce, così, un elemento strategico, giacché compie un primo sforzo organico nell’aggregare quanto precedentemente realizzato, sviluppando nuove soluzioni a servizio dei processi trasversali della Regione, gettando delle solide basi tecnologiche per lo sviluppo di interventi verticali futuri.

 
LINEE DI SVILUPPO

L’Amministrazione Regionale Siciliana, con la realizzazione della PTI (attraverso una articolata gara ad evidenza pubblica di rilevanza comunitaria assimilata all’appalto concorso) si è posta decisamente su questa linea, richiedendo una serie di interventi di forte impatto innovativo, in grado quindi di promuovere l’efficienza amministrativa insieme all’accessibilità ai servizi pubblici da parte di cittadini e imprese.Tali interventi, inizialmente finanziati dalla misura 6.05 del POR Sicilia, sono stati focalizzati soprattutto nell’erogazione di servizi così articolati:

  • SERVIZI TRASVERSALI
  • SERVIZI VERTICALI (a rilevanza interna e a rilevanza esterna)
  • SERVIZI DI SUPPORTO

Per quanto riguarda i servizi trasversali, un primo intervento è stato il potenziamento delle postazioni di lavoro dei dipendenti regionali verso standard elevati, migliorando le modalità operative di esecuzione delle proprie mansioni. Tale potenziamento è consistito in un adeguamento di postazioni già in esercizio verso l’Amministrazione Regionale e nella fornitura di nuove postazioni, utilizzate sia per fruire dei servizi erogabili dalla PTI Sicilia, sia per condurre e/o operare sui sistemi forniti.

Tra i servizi trasversali un ruolo di primaria importanza è stato attribuito alla Firma Elettronica per la gestione dei processi di sottoscrizione interni agli uffici della Regione stessa, fornendo un meccanismo di firma che abbia validità legale generale nei procedimenti amministrativi. Altro ruolo di primaria importanza ha assunto la Posta Elettronica Certificata, che ha visto la diffusione capillare in tutta l’Amministrazione Regionale di un servizio di posta elettronica “sicura” e la realizzazione della certificazione legale della posta elettronica nei rapporti fra P.A. e soggetti terzi anche al fine di garantire e potenziare la sicurezza dello scambio di messaggi e di documenti per via telematica.

Tale sistema ha consentito, per la parte legalmente certificata, un’elevata garanzia di recapito, l’opponibilità di fronte a terzi della provenienza e del recapito del messaggio, la trasparenza rispetto alla natura del messaggio.

Nel quadro di un più ampio obiettivo di miglioramento dell’efficacia e dell’efficienza delle attività amministrative regionali, l’introduzione di un Portale G2E per il personale dell’Amministrazione Regionale ha rappresentato un elemento importante e significativo degli sforzi che la Regione ha profuso nel perseguire gli obiettivi strategici descritti. Tale portale, basato su un sistema per la gestione della comunicazione interna, informativa e di supporto per il personale dell’Amministrazione Regionale è stato inizialmente indirizzato, come progetto pilota, al personale dell’Assessorato Bilancio e Tesoro, ma costituisce l’ambiente entro cui possono essere verificate le funzionalità più opportune da attivare in ragione della specifica realtà dell’Amministrazione per valutare e indirizzare l’estensione a tutta la Pubblica Amministrazione regionale.

Non da ultimo, l’Amministrazione ha ritenuto necessario intervenire sugli aspetti considerati strategici di razionalizzazione della spesa della Regione Siciliana attraverso la realizzazione di un sistema di Approvvigionamento Elettronico, un sistema che rientra nella tipologia di piattaforme di commercio elettronico e che consente alla Regione di effettuare acquisti on-line a fronte di convenzioni e/o attraverso gare telematiche, garantendo il conseguimento di importanti benefici per l’Amministrazione stessa e, di riflesso, per la collettività, quali risparmi sui costi di acquisto e tempi di processo (con conseguente possibilità di ridistribuzione delle risorse finanziarie e umane), incremento del livello di servizio verso il cliente interno (richiedente) e aumento della capacità di monitoraggio, controllo e tracciabilità della spesa.

A completamento del quadro dei servizi trasversali, è necessario ricordare la realizzazione di un Sistema informativo interno, controllo, gestione e finanziario, consistente nella realizzazione di sistemi di automazione del processo di programmazione regionale attraverso l’informatizzazione dei vari gruppi di lavoro che collaborano ai processi al fine di rendere evidente l’iter di ogni procedimento amministrativo e gli estremi di ogni attività svolta (tempi, esiti, responsabilità) sia per il controllo interno del flusso delle attività, sia per la comunicazione all’esterno dello stato della pratica.

Tra i servizi verticali a rilevanza esterna, è stato realizzato un Sistema informativo per servizi per il turismo, inteso come un’evoluzione del sito internet dell’Assessorato Turismo verso un portale specializzato, rivolto all’utenza, alle associazioni ed aziende del territorio ed in generale alla comunità che gravita nel contesto territoriale, basandosi sul Sistema Informativo e sul Portale del Dipartimento del Turismo.

Alla medesima logica di verticalizzazione, ma rivolta all’utenza interna risponde l’intervento diretto alla realizzazione di un Sistema Regionale degli Sportelli Unici: si tratta di un insieme di strumenti informatici e di riferimenti organizzativi che realizzano un sistema regionale degli sportelli unici, implementando un sistema di gestione dei flussi informativi relativi allo sportello unico telematico per le attività produttive. Per cui il Cittadino/Impresa non richiederà tutte le autorizzazioni ai differenti Enti che li rilasciano, ma ad un unico interlocutore, lo Sportello Unico appunto, che si fa carico di attivare le diverse Amministrazioni e coordinarne il lavoro.

A completamento dei servizi di “Regione Digitale” orientati alla collettività e a maggior supporto degli stessi, è stato realizzato il Portale Internet Regionale: un portale telematico informativo ed interattivo della pubblica amministrazione regionale come strumento di front-office, attraverso il quale vengono erogati ai cittadini e alle imprese informazioni e servizi forniti dai diversi uffici dell’amministrazione pubblica siciliana che, assieme alle Stazioni di accesso multimediali, rappresentano il punto di ingresso facilitato alle informazioni ed ai servizi di interesse per cittadini, aziende, enti e Amministrazioni, offrendo la visione di una “Amministrazione Regionale in linea” vicina ai bisogni dei cittadini e con cui è semplice interagire.

Trasversalmente ai servizi fin qui esemplificati e a completamento dei medesimi, l’Amministrazione ha richiesto, la realizzazione di una infrastruttura che offra quegli strumenti operativi che abilitano da una parte l’avviamento dei servizi stessi e dall’altra ne consentano la conduzione a regime e manutenzione, in un’ottica di mantenimento nel tempo dei livelli di efficienza/efficacia prefissati per la realizzazione della PTI, servizi che sono stati ricompresi nella categoria servizi a supporto.

Elementi principali di questa infrastruttura richiesta dalla Regione Sicilia sono in primis la realizzazione della Rete Telematica della Regione Sicilia (RTRS) nonché la realizzazione di un impianto telematico completo di reti locali, interconnesse alle Rete Telematica stessa. La prima a livello regionale, le seconde a livello locale, consentono di interscambiare dati fra Amministrazioni ed Enti, nel rispetto di autorizzazioni opportunamente attivate, controllate e garantite e di accedere a dati e ad applicazioni residenti nei sistemi informativi delle Amministrazioni/enti in maniera indipendente dalle infrastrutture e dalle tecnologie adottate dai singoli sistemi.

Importantissimi sono , altresì, il Centro di Servizio per il supporto dell’utenza, che costituisce il centro operativo di tutta la PTI, che opera da accentratore di tutte le conoscenze destinate alla erogazione di servizi, tipicamente connessi alla conduzione del progetto, costituendo il momento di integrazione fra le diverse componenti del programma ed il Centro Tecnico, in cui sono localizzate le apparecchiature hardware e software necessarie per l’erogazione dei servizi, i sistemi di storage ed in genere tutti gli impianti centrali di elaborazione inclusi nella fornitura. Dal Centro Tecnico, vengono, inoltre, svolte tutte le funzioni di regia, di gestione e di monitoraggio di tutto quanto avviene nella rete sia in termini di transazioni e di traffico, che di corretto funzionamento delle varie procedure applicative e dei collegamenti.

 
OBIETTIVI GENERALI SPECIFICI
Seguendo le linee di azione sopra dedicate, lo sviluppo della PTI ha gettato le fondamenta di quello che costituirà la piattaforma operativa ICT (“framework” tecnologico/applicativo) attorno a cui andare a sviluppare/integrare le altre componenti/servizi che costituiscono il modello dell’e-Government Regionale Siciliano.

I benefici del progetto coinvolgono:

  • le Amministrazioni Regionali;
  • le Amministrazioni Locali;
  • i Cittadini e le Imprese.
 
BENEFICI PER L’AMMINISTRAZIONE REGIONALE

Il progetto PTI permette alla Regione Siciliana di ottenere una serie di benefici immediati rispetto ai propri processi interni ed erogare un insieme di soluzioni ad elevato valore a favore di Cittadini, Imprese ed Amministrazioni locali quali:

  • rendere disponibili e accessibili le informazioni necessarie per una trasparente ed efficiente azione amministrativa;
  • ottimizzare i processi di gestione e pianificazione delle attività amministrative;
  • promuovere, coordinare, quindi accelerare, il processo di gestione dei rapporti con i cittadini / imprese;
  • creare un centro di competenza che assista e guidi gli Enti Locali nel recepimento delle competenze in materia di e-Government, pro-muovendo in particolare lo sviluppo di forme associate di gestione e promozione;
  • sostenere iniziative per il miglioramento della qualità dei servizi e delle informazioni;
  • costruire una piattaforma integrata di infrastrutture informatiche, telematiche, dati, metadati, procedure software e regole, che con-senta di fornire velocemente quanto previsto dal capitolato e in seguito integrare o realizzare rapidamente gli altri servizi sotto la gestione da parte di Sicilia e-Servizi s.p.a.;
  • favorire l’integrazione applicativa fra tutta la P.A., nazionale, regionale e locale;
  • favorire il “riuso” delle soluzioni progettuali e dei prodotti applicativi tra gli Enti Locali.
 
BENEFICI PER LE PUBBLICHE AMMINISTRAZIONI LOCALI

La piattaforma permette alle Pubbliche Amministrazioni Locali di:

  • favorire una maggiore facilità e velocità nella comunicazione con l’amministrazione Regionale, al fine di favorire la trasparenza dei servizi offerti e l’efficienza nella risposta al cittadino
  • ridurre la distanza con i cittadini/imprese
  • disporre di un centro di competenza che guidi le linee di sviluppo dei servizi offerti dalle Amministrazioni Locali al fine di armonizzare i servizi erogati ai cittadini/imprese.
  • stabilire un “dialogo” bidirezionale con i cittadini/imprese mediante strumenti di Front Office che permettano ai cittadini/imprese di effettuare domande e ricevere risposte.
 
BENEFICI PER I CITTADINI E LE IMPRESE

La soluzione proposta consente ai cittadini/imprese di:

  • semplificare il processo di interfacciamento e rendere più efficaci le comunicazioni con l’Amministrazione;
  • evitare di recarsi fisicamente presso uffici pubblici per effettuare adempimenti oggi tecnologicamente delocalizzabili (dichiarazioni, pagamenti, richieste informazioni e molti altri);
  • avere una piattaforma informativa che consente il contatto per reperire informazioni, per inoltrare richieste di servizi e per ottenere risposte;
  • partecipare alla community locale esprimendo il proprio contributo per il miglioramento dei servizi e per arricchire di informazioni auto-prodotte il portale.
 
LA GESTIONE E CONDUZIONE DELLA P.T.I.

Oggi le attività di gestione e conduzione erogate da Sicilia e-Servizi S.p.A. vengono realizzate attraverso l’impiego di professionalità con elevate competenze, tramite le proprie strutture interne flessibili, sul modello CSDM-Continous Service Delivery Model.

La fase di Gestione e Conduzione comprende, quindi, tutte le attività che devono essere svolte per consentire la gestione ordinaria dell’infrastruttura applicativa. Esse riguardano sia i processi di gestione sia gli aspetti di natura organizzativa, ossia le attività di:

  • GESTIONE OPERATIVA E SISTEMISTICA (INFRASTRUCTURE MANAGEMENT);
  • MONITORAGGIO SISTEMI E APPLICAZIONI (APPLICATION INFRASTRUCTURE MANAGEMENT);
  • APPLICATION MANAGEMENT;
  • HELP DESK DI 1° E 2° LIVELLO;
  • SERVICE REPORTING;
  • SERVICE MANAGEMENT;
  • GESTIONE END-TO-END DELLA SICUREZZA (SOC).

Oggi tra le principali attività di Sicilia e-Servizi S.p.A., vi è il costante aggiornamento e perfezionamento tecnico dell’intera infrastruttura informatica regionale siciliana, attraverso il periodico adeguamento o upgrading della stessa infrastruttura.

Tale adeguamento riguarda sia la PTI, nella sua configurazione originale con le aggiunte funzionali e gli ampliamenti perimetrali realizzati, ma anche le infrastrutture e le dotazioni inerenti le prese in carico effettuate, indipendentemente dalla loro riconduzione alla PTI.